by

Sabato 20 aprile all’ExFila (Via Monsignor Leto Casini, 11, Firenze) CinematograFica e Arci Firenze, insieme ad Associazione di Amicizia Italo-Palestinese Onlus, organizzano una giornata di attività, proiezioni cinematografiche, laboratori artistici, musica, degustazione di cibo palestinese e danze tradizionali per far conoscere e sostenere la cultura e le tradizioni palestinesi.

La giornata vuole essere un momento di solidarietà, nella consapevolezza della sofferenza quotidiana che il popolo palestinese affronta ogni giorno dal 7 ottobre – e da 75 anni – per evitare ogni annichilimento e cancellazione della cultura palestinese, dandole spazio anche nella sua anima più vitale e gioiosa.

Il ricavato della giornata sarà devoluto a SOS Gaza.

Dalle 15:00 alle 2:00 gli spazi dell’ExFila saranno animati da diverse attività, aperte a tutt*, per adult*, giovani e bambin*. 

 

TALK
Alle 16:00 aprirà la giornata il talk: “Fact-checking e disinformazione: come fare giornalismo etico. Un’analisi dell’informazione sulla violenza di genere nel contesto della guerra a Gaza e in Palestina” moderato da Simona Castoldi e Claudia Morini di Tocco di CinematograFica con ospiti Arees Bishara, ricercatrice palestinese in Gender, state technology & militarisation, Alice Pistolesi, giornalista e autrice de “Atlante delle guerre e dei conflitti”.

LABORATORI

Dalle 16:00 alle 17:30 si svolgerà il laboratorio per bambin* con la realizzazione di bandiere, gioielleria e aquiloni. La partecipazione è libera senza prenotazione.

Alle 17:30 è previsto il workshop di Dabke (danza tradizionale palestinese). La partecipazione è libera senza prenotazione.

MOSTRE, LIBRI e PRODOTTI DALLA PALESTINA

Durante la giornata gli spazi dell’ExFila ospiteranno anche diverse mostre: “Con altri occhi. Un glossario visivo della cultura palestinese”, una collettiva di 17 illustratror* provenienti da diversi paesi d’Europa e del Mediterraneo curata da “Librimmaginari” nell’ambito della campagna culturale promossa da Arci; l’esposizione dei “Poster for Palestine” curata da Muttnik, Concretipo e Weird Studio.

La libreria L’Ornitorinco curerà un corner libri con una selezione di titoli a tema e potrete trovare anche un mercatino con bandiere, keffiyeh e prodotti gastronomici e naturali dalla Palestina.

posterforpalestine

CENA

L’apericena palestinese sarà curata da Pop Palestine (Silvia Chiarantini, fondatrice di Pop Cuisine e autrice del libro “Pop Palestine – Viaggio nella cucina popolare palestinese”). Per la cena è richiesta la prenotazione tramite Google form – entro le 12 di giovedì 18 aprile: https://forms.gle/JqB15BUJMRE6bkgU6

PROIEZIONI

Dalle 20:00 alle 23:00 spazio alle proiezioni curate da CinematograFica e introdotte da Daniela Colamartini con due film che raccontano la storia della Palestina attraverso gli occhi di due protagoniste femminili, una bambina e una adolescente: “The Tower” (74’, Norvegia, Francia, Svezia -2018) del regista norvegese Mats Grorud, che sarà presente a Firenze. Il film d’animazione (9+) racconta la storia della Palestina a partire dall’esodo del 1948, dagli occhi di Wardi è una bambina palestinese di 11 anni che vive nel campo profughi di Burj El Barajneh, in Libano. Film in lingua originale con sottotitoli in italiano

A seguire “Farha” di Darin J. Sallam (92’, Giordania, Arabia Saudita, Svezia – 2021) (18+) La storia si svolge il 15 maggio 1948 in Palestina. Lo Stato d’Israele proclama la propria indipendenza e il movimento sionista celebra la vittoria. Farha è un’adolescente palestinese di 14 anni, ambisce a studiare e sogna di aprire una scuola per ragazze. Nel frattempo, i villaggi palestinesi vicini iniziano ad essere attaccati. “Farha” è stato presentato nel 2021 alla Festa del cinema di Roma e selezionato per rappresentare la Giordania ai Premi Oscar 2023. Film in lingua originale con sottotitoli in italiano

 

thetower fahra

MUSICA

La giornata vedrà anche la partecipazione di gruppi musicali in due diversi momenti: dalle 18:00 alle 19:00 suoni e parole dalla Palestina con il gruppo Falastin Hurra (Taisir Hasbun – ‘oud, voce, Shady Hasbun – percussioni arabe, voce, Emad Shuman – voce, Cristiano Rossi – saz, chitarra acustica, Cinzia Biondi – lettura scenica). Un repertorio che spazia nella storia della cultura palestinese presente e passata, arricchita con le parole delle poesie di grandi autori. Musica e testi che hanno accompagnato ed accompagnano la lotta del popolo palestinese; dalle 23:00 saliranno sul palco i Kabìla, band italo/libanese/palestinese che propone un sound etno-rock-progressive (Emad Shuman (voce); Mirko Speranzi (voce, piano, sintetizzatori, tastiere, cori); Cristiano Rossi (chitarra acustica, baglamas, saz, oud); Gabriele Polverini (chitarra elettrica, mandolino, cori); Marco Chianucci (basso); Shady Hasbun (percussioni); Adriano Checcacci (batteria, percussioni, programmazione) e a seguire (00:30) il dj e produttore Saeed Aman, membro co-fondatore di BowLand, per una serata musicale che concluderà la giornata.

 

_____________________________________________________________

Ogni ricavato sarà destinato a sostenere gli sforzi di soccorso a Gaza. Non mancare – partecipa e mostra la tua solidarietà!

​​Ingresso riservato a soci/e Arci
Tesseramento: forfettario a 6 per tutti e tutte. Max di spesa per il tesseramento a famiglia: 20€

Costo dell’apericena – 12 euro

Costo della serata (dalle 23:00) – 10 euro

 

Comments are closed.

Close Search Window